Premio letterario

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Cos'è il Premio Letterario del Liceo Vittorio Emanuele II

Il Premio letterario "Vittorio Emanuele II" è nato nell'anno scolastico 2000-01 come evento "interno" al percorso di studio del Liceo. L'intento fondamentale era quello di offrire agli studenti un'opportunità viva e concreta per sperimentare creativamente le capacità critiche e le abilità linguistiche acquisite nel percorso scolastico. Il premio, proprio perché supporto propedeutico alla scrittura spontanea e creativa, è stato inserito nel Piano dell'Offerta Formativa quale laboratorio di cultura e di socialità. Alla sua crescita ha contribuito la progressiva attivazione di laboratori di scrittura creativa in lingua italiana e inglese che, grazie all'impegno dei docenti, hanno accresciuto le competenze linguistiche e testuali degli alunni. Ciò non solo per dare un volto progettuale al desiderio e alla pratica della scrittura giovanile, ma anche per creare un bacino di ascolto laddove è possibile raccontarsi, farsi ascoltare, chiedere attenzione, comunicare sensazioni, emozioni e inquietudini.

Il Premio, quindi, è una sorta di canale privilegiato che ribadisce il valore di tutte quelle scelte e quegli atteggiamenti spesso messi in crisi dall'imperante cultura della visibilità e dell'imperialismo del sistema multimediale. Infatti, il dominio delle nuove tecnologie comunicative e nuovi stili di vita rappresentano una vera e propria resistenza negativa contro la capacità di analisi, di organizzazione del pensiero critico e di tutto ciò che fa acquisire riflessività.

Sono proprio queste considerazioni che, nel corso degli anni, hanno contribuito a rendere il Premio un evento, una tradizione ormai consolidata, proprio come la manifestazione per la premiazione che si tiene, nel mese di maggio, in uno dei luoghi più suggestivi e fecondi della cultura napoletana: la Saletta Rossa della Libreria Guida. Si tratta di un appuntamento atteso da tutti e caratterizzato non solo dalla centralità della parola scritta e dalla fisicità della voce, ma anche dalla musicalità dei brani eseguiti e dall'ambiente stesso.

Hanno dato lustro al Premio nel corso degli anni le prestigiose collaborazioni dei proff. Corrado Calenda, direttore del Dipartimento di Filologia Moderna all'Università di Napoli "Federico II", Nicola De Blasi, ordinario di "Storia della lingua italiana" all'Università "Federico II" di Napoli e Roy Boardman, docente universitario all'Istituto Orientale di Napoli e direttore del S. Peter's English Center.

Gli stessi sponsor hanno contribuito a rendere il Premio più importante offrendo corsi di studio all'estero, viaggi culturali e altre opportunità concrete e importanti.

Tutto ciò perché gli studenti imparino a discernere, a capire, a valutare e a meditare, senza per questo stemperare la vitalità che si avverte nel desiderio dei giovani di raccontare se stessi e la propria generazione. È questa l'essenza vitale della Scuola che, senza perdere di vista i contenuti, deve puntare sempre più allo sviluppo di competenze e di capacità, alla comunicazione dei saperi che vanno resi vivi attraverso l'intelligenza e l'esperienza culturale che contraddistinguono il nostro percorso di vita.*

Giovanni Accardo

(*Estratto da Annuario del Liceo Vittorio Emanuele 2006-2007. Con uno sguardo al passato, a cura di Giovanni Aricò, Napoli, La città del sole, 2007, pp. 34-35).

 


Premio letterario edizione 2016

Scarica qui il volumetto delle edizione 2016

Le foto della premiazione

premiazione premio letterario premiazione premio letterario premiazione premio letterario premiazione premio letterario 

 

Consulta il volumetto delle edizioni precedenti (pdf):

3ª/2004   5ª/2006   6ª/2007   7ª/2008   8ª/2009   9ª/2010


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore Visite